Emergenza Coronavirus: festival riprogrammati

Emergenza Coronavirus: festival riprogrammati

Sulle pagine de La Verità, parla Francesco Maria Perrotta, presidente Italiafestival.

06.04.2020 Crisi nel mondo dei Festival. Il Coronavirus non fa sconti. Da Spoleto a Ravenna, da Napoli a Milano, Torino, Bari, Merano, Bergamo, … Tanti gli appuntamenti sui quali pende un grande punto interrogativo.

“Stiamo riprogrammando tutto – dice Perrotta -, in alcuni casi allungheremo la stagione nella seconda parte dell’anno. Dov’è possibile faremo ricorso allo streaming chiedendo agli artisti di esibirsi online per salvare l’evento. E’evidente che sarà dato più spazio agli italiani, è difficile pensare che gli stranieri confermino la presenza”.

Riguardo agli spazi, Perrotta commenta: “restiamo in attesa delle disposizioni dal governo. Nel frattempo, cerchiamo di capire quanti spettatori possono partecipare a un evento rispettando le norme di distanza, ma sono soltanto ipotesi. Gli assembramenti si possono gestire quando un evento è all’aperto. Per i luoghi chiusi bisognerebbe dimezzare le presenze e allora gli incassi non coprirebbero i costi. Sarà difficile programmare spettacoli nei teatri e per i concerti in cui gli spettatori sono in piedi sarà complicato gestire le distanze e sono necessari i posti assegnati”.

LA VERITA’