Etnamusa: la residenza d’artista per tintori tessili dell’Accademia delle Belle Arti di Catania

Etnamusa: la residenza d’artista per tintori tessili dell’Accademia delle Belle Arti di Catania

Un momento della lavorazione delle piante

BRONTE (CT) – L’Etnamusa Festival, realizzato con il Patrocinio dell’Assessorato allo Sport, Turismo e Spettacolo della Regione Siciliana, del Comune di Bronte, del Comune di Maletto, dell’Accademia delle Belle Arti di Catania, del Liceo Classico Statale “N.Spedalieri” di Catania e dell’ Istituto Superiore “Ven. Ignazio Capizzi” di Bronte, è stato una vera e propria fucina di idee, arte e cultura a partire dal mese di giugno.

In attesa dell’ultima giornata evento della kermesse, dal 30 giugno l’azienda Musa (Bronte) sta ospitando “Sotto il Vulcano, tintura tessile, arte, moda”, residenza d’Artista per tintori tessili patrocinata dall’Accademia delle Belle Arti di Catania e diretta dai docenti Barbara Cammarata e Vittorio Ugo Vicari.

Durante questi giorni verranno realizzati i costumi e le scenografie per lo spettacolo musicale ‘Miti musicali dall’antica Grecia’ (4 agosto ore 19.30), di e con Giuseppe Severini e Marilena Lanzafame, attraverso la coloritura dei tessuti con sostanze naturali tratte dalla flora etnea. Preziosa la collaborazione con il Cai Bronte, nella persona di Angelo Spitaleri che in questi mesi ha guidato gli studenti in escursioni al fine di raccogliere piante da cui estrarre colori.

Il progetto intende impiegare la tintoria tessile con sostanze naturali tratte dalla flora etnea, per la progettazione e realizzazione di opere d’arte, di moda e di costume per la scena. Nella consapevolezza che il vulcano sia di per sé un brand territoriale, nel suo alveo naturale alcuni giovani artisti, fashion & costume designers si stanno misurando con la flora spontanea, con le coltivazioni e le paste derivanti dalla trasformazione agro-vitivinicola, per la tintura in filo e in pezza della stoffa.

Tra la flora spontanea e le essenze coltivate, raccolte localmente durante delle escursioni nel territorio brontese, sono state utilizzatI frutti, radici, cortecce, bucce, bacche e foglie al fine di essiccarli ed ottenere così il colore.

Tra gli artisti studenti residenti ritroviamo: Maria Cristina Bonanno , Daniele Di Grazia, Alessia Ferraro, Carla Giarratana, Concetta Inglima, Daisy Pecoraro, Rita Siligato e Damiana Tumino; tra i Tutors del laboratorio tintorio e tessile: Nicoletta Laneri e Chiara Pirera; tra i tutors del laboratorio di comunicazione: Rosaria Bella, Antonio Currenti, Annita Del Zoppo e Martina Faraone.

In attesa dell’evento conclusivo, domenica saranno molti gli appuntamenti previsti, cominciando dal laboratorio musicale “Suoni della Natura”(ore 11.00) a cura della Casa della Musica e della Liuteria Medievale di Randazzo. A seguire (ore 12.30) presentazione del libro “Mare Bianco. Miti e leggende della Sicilia” di Bruna Fornaro; presentazione del libro di Danilo Ferrari “Punto di vista” Neon Edizioni (ore 18.00) e “Trasfigurazioni” –Studio su Empedocle con Monica Felloni e Maurizio Cuzzocrea.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *