«MARTHA ARGERICH project»

«MARTHA ARGERICH project»

25 agosto ore 22.00

«MARTHA ARGERICH project»

 

Martha Argerich piano

Theodosia Ntokou piano

Annie Dutoit- Argerich voce narrante

 

Quartetto d’archi della Scala

Francesco Manara  violino

Daniele Pascoletti   violino

Simonide Braconi    viola

Massimo Polidori    violoncello

 

Dmitry ShostakovichConcertino for 2 pianoforti in La Minore Op. 94

Martha Argerich e Theodosia Ntokou – Piano

 

Maurice Ravel – Ma mère l’Oye versione per pianoforte a 4 mani

Martha Argerich, Theodosia Ntokou Piano

Annie Dutoit Argerich Voce recitante

 

Zygmunt Noskowski – Quartetto in Re Minore, Op.8

Theodosia Ntokou/Piano & Quartetto d’archi della Scala (22min)

 

Robert SchumannQuintetto in Mi bemolle maggiore, Op.44

Martha Argerich Piano

Quartetto d’archi della Scala

 

Franz LisztRéminiscences de Don Juan, S.418 versione per due pianoforti

Martha Argerich e Theodosia Ntokou Piano

Annie Dutoit Argerich Voce recitante

 

È leggenda del pianoforte Martha Argerich, la protagonista di un appuntamento speciale per quintetto e voce recitante, in un clima di grande intesa artistica. Interprete eccezionale per temperamento e personalità, con più di sessant’anni di carriera alle spalle, la grande pianista argentina è legata da un lungo e glorioso rapporto con l’Italia, che parte proprio dalla Calabria, proprio perché a Crotone nacque il suo venerato Maestro Vincenzo Francesco Scaramuzza, il cui metodo ha poi formato anche il pianista ed eccelso direttore d’orchestra Daniel Barenboim. Nata a Buenos Aires nel 1941, la Argerich affascina per la potenza delle sue esecuzioni e per il mistero della sua indomabile personalità, tratteggiando un carattere libero e indipendente, che le ha fatto spesso cambiare repertorio, paese, collaboratori e legami familiari. Un personaggio davvero atipico nella tipica austerità della musica classica: tecnicamente è vertiginosa, eccelle soprattutto nell’esecuzione delle ottave a velocità portentosa, nel controllo delle dinamiche, nella fluidità dell’articolazione e delle note ribattute. È particolarmente famosa per le incisioni dei capolavori del XX secolo, di compositori quali Sergej Rachmaninov, Olivier Messiaen, Sergej Prokofiev e Maurice Ravel, parte del repertorio che sarà eseguito in una serata che si preannuncia memorabile.

I biglietti sono acquistabili sul sito www.armoniedarte.com. Inoltre, la segreteria del Festival è aperta al Parco Scolacium tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 19, tranne il lunedi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *